chi siamo

SOCIOCULTURALE S.C.S. è una Cooperativa Sociale a scopo plurimo (tipo A+B), fondata a Venezia nel 1986. È una Impresa Sociale (ONLUS di diritto) che svolge la propria attività in ambito socio educativo, socio assistenziale ed educativo culturale.


La Cooperativa nei suoi anni di attività ha raggiunto un alto livello di professionalità e competenza, mediante una crescita costante e continua nel numero di Soci e nel fatturato, per arrivare oggi a circa 2.750 lavoratori tra soci e dipendenti con un fatturato annuo superiore ai 55 milioni di Euro.


SOCIOCULTURALE S.C.S. eroga i propri servizi a Province, Comuni, Regioni, Musei, Università e aziende private distribuite nell’intero territorio nazionale, opera in tutta Italia con sedi territoriali a Treviso, Padova, Verona, Torino, Genova fino ad arrivare nel territorio del Sud Italia ed Isole, più precisamente a Brindisi, Lecce, Palermo ed Agrigento.

mission e valori

L’attività che svolge SOCIOCULTURALE S.C.S. quotidianamente, si basa sui seguenti principi e valori:

  • Garantire ai soci continuità di occupazione alle migliori condizioni economiche, sociali e professionali possibili, mirando allo sviluppo della Cooperativa e rispondendo adeguatamente ai bisogni sociali ed alle aspirazioni culturali delle persone e delle comunità di cui si opera;
  • Coinvolgere i soci nella gestione della Cooperativa, nelle iniziative di impresa e nelle attività sociali, ispirandosi ai principi di mutualità ed imparzialità. Valorizzare le persone, le loro capacità e professionalità;
  • Diventare partner dei clienti, offrendo qualità, competenza ed efficienza nel campo dei servizi alla persona e dei servizi culturali, nonché costruendo proposte imprenditoriali innovative e competitive;
  • Perseguire l’interesse generale delle comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale e culturale dei cittadini, promuovendo iniziative sociali e collaborando con le istituzioni, il movimento cooperativo, le organizzazioni no profit e gli altri soggetti presenti nel territorio.
Socioculturale impresa socio culturale descrive la nostra mission

L’impegno di SOCIOCULTURALE S.C.S.:

  • Rispettare leggi, norme, regolamenti e prescrizioni specifiche nazionali ed internazionali;
  • Assumere esclusivamente impegni che siamo in grado di mantenere per garantire la piena; soddisfazione delle esigenze espresse dal Committente e dalle famiglie e gli utenti dei servizi
  • Non favorire e anzi combattere il lavoro infantile, lavoro forzato, punizioni o discriminazione (di genere, etnia, orientamento sessuale);
  • Garantire un ambiente di lavoro sicuro e salubre e adottare misure efficaci per garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori;
  • Accogliere e gestire tutte le segnalazioni interne e esterne senza che debbano sussistere timori di ritorsioni per il segnalante;
  • Formare e informare periodicamente il personale della Cooperativa;
  • Avere sempre un approccio volto alla prevenzione dei rischi impegnandosi con un’ottica al miglioramento continuo;
  • Vietare la corruzione e vigilare in modo da ridurre il rischio che apicali e sottoposti commettano reati a vantaggio o interesse della società (D.lgs. 231/01);
  • Monitorare i servizi e i processi tramite verifiche interne ed esterne (audit di certificazione) per mantenere sempre un buon livello qualitativo;
  • Gestire i dati personali secondo la normativa vigente avendo cura in particolare dei dati sanitari e delle persone con fragilità;
  • Dimostrare costantemente la propria competitività sul mercato anche tramite nuove certificazioni;
  • Trasmettere valori e idee al proprio personale e all’esterno in merito a:
    • l’importanza dell’essere socio della Cooperativa;
    • l’integrazione della diversità come ricchezza e non come inferiorità;
    • l’attenzione per le persone anziane;
    • la presa coscienza che tutte le persone devono essere accettate (diverso genere, etnia, idee…);
    • l’importanza della cultura come mezzo per conoscere e aprire la mente.

la nostra storia

2022

– Attuazione Piano formativo Anpal (attraverso il Fondo Nuove Competenze) per operatori di diversi settori e personale degli uffici

– Creazione Associazione ASI IGEA per la sanità integrativa e avvio relativa Cassa sanitaria interaziendale

– Acquisizione dei servizi Asilo Nido “Tiepolo” e “San Pietro in Volta” (Venezia)

– Acquisizione dei servizi presso il Museo dell’Emigrazione Italiana – MEI (Genova)

– Ottenimento Certificazione parità di genere UNI/PdR 125:2022

2021

– Trasformazione in cooperativa sociale a scopo plurimo (A+B), adeguamento Regolamento e Statuto sociale

– Aggiudicazione concessione presso Galata Museo del Mare di Genova

– Organizzazione di Convegni online inerenti al Settore Sociale della Cooperativa rientranti nel piano formativo annuale 2021 – 2022

– Predisposizione di un focus energetico e costituzione task force per installazione fotovoltaico nella sede di Mira (VE)

– Acquisizione dei servizi Asilo Nido “Millecolori” (Venezia)

2019/2020

– Implementazione del Sistema di Gestione per la Prevenzione alla Corruzione (ISO 37001) e ottenimento della relativa certificazione

– Creazione della piattaforma formativa online “Classzoom” per far fronte alla necessità di effettuare formazione da remoto durante l’emergenza sanitaria

– Fusione per incorporazione tra Socioculturale e Cooperativa sociale La Coccinella, conseguente
acquisizione del personale e dei servizi gestiti

– Svolgimento delle Assemblee dei Soci in modalità videoconferenza per la prima volta (Decreto “Cura Italia” n. 106/2020)

– Organizzazione Convegni per la disabilità sensoriale (Tiflologia nella scuola – Brindisi, Convegni d’autunno Venezia e Genova)

– Espansione territoriale nelle Marche con l’acquisizione delle Biblioteche di Pesaro (PU)

2018

– Aggiudicazione della gara indetta dall’IPAB “Monumento ai caduti in guerra” di San Donà di Piave (VE) e conseguente nascita della nuova Società misto pubblico-privata Isvo Srl (Impresa Sociosanitaria Veneto Orientale);

– Apertura al pubblico (in convenzione) della Residenza Disabili “Suor Armanda” di Mira (VE);

– Nomina del DPO(Data Protection Officer) – GDPR 2016/679;

– Aggiudicazione dei servizi museali del MU.SE a Trento (TN);

– Aggiudicazione di tutti e 7 i lotti della Regione Veneto per la gestione dei servizi alla disabilità sensoriale

2017

– Apertura al pubblico della Residenza per Anziani “Adele Zara” di Mira (VE);

– Trasferimento degli uffici della Cooperativa presso la nuova sede di Mira (VE);

– Inaugurazione delle Residenze Sociosanitarie di Mira RSA “Adele Zara” e RSD “Suor Armanda”

2016

– Acquisizione dei servizi dell’ex Cooperativa Velox tramite affitto del ramo d’azienda;

– Stipula contratto di global service con la neo-costituita Cooperativa La Coccinella per la gestione di una Comunità Alloggio (10 posti letto) e di un Centro Diurno (21 posti) per persone con disabilità a Mestre, di titolarità dell’ex Cooperativa Velox;

– Nuovo logo e nuova veste grafica istituzionale, nuova denominazione

2015

– acquisto e implementazione di una piattaforma formativa opportunamente strutturata ad accogliere corsi di ogni materia (formazione sulla mansione e sulla sicurezza);

– inserimento di nuove risorse umane e tecnologiche (software gestionali) per gestire e monitorare in tempo reale le schede personali dei dipendenti;

– servizio di adattamento di testi scolastici per i non vedenti e per gli ipovedenti

2013

– avvio gestione Centro REDULCO di Genova, costituzione Fondazione Redulco e gestione relativi servizi;
– ottenuta la certificazione del Sistema di Gestione Ambientale (norma ISO 14001)

2012

posa della prima pietra delle Residenze Sociosanitarie di Mira (VE)

2009-2010

– introduzione del modello organizzativo, di gestione e di controllo previsto dal D.lgs. 231/2001. Nasce così l’organismo di vigilanza (ODV);

– ottenimento della certificazione della Salute e Sicurezza sui Luoghi di lavoro secondo la norma OHSAS 18001:2007 (ora ISO 45001)

2008

– gestione del servizio di assistenza scolastica ed extrascolastica a favore di disabili sensoriali per la Provincia di Como;

– gestione dei cinema multisala Astra, Giorgione e l’arena estiva di Campo San Polo per il comune di Venezia

2007

– gestione dei servizi museali presso i Civici Musei d’Arte e di Storia di Brescia;

– gestione dei servizi per l’assistenza alla comunicazione ad alunni con handicap sensoriale per la provincia di Palermo

2004-2005

– gestione del servizio di assistenza ai disabili sensoriali per la Provincia di Vicenza;

– gestione del servizio di assistenza ai disabili sensoriali in convenzione con la Provincia di Verona e apertura della sede operativa;

– ottenimento della certificazione della Responsabilità Sociale in base alla norma internazionale SA8000:2004

2003

– gestione del servizio di assistenza a favore dei minori disabili sensoriali in convenzione con la Provincia di Venezia (prima esternalizzazione in Veneto);

– apertura dei nuovi servizi di gestione museale nelle città di Torino e Milano

2002

ottenimento della certificazione di qualità UNI EN ISO 9001

2000-2001

– prima gestione asilo nido e scuola materna;

– apertura del primo centro infanzia privato

1990/1999

– trasformazione in cooperativa sociale di tipo A;

– iscrizione all’Albo delle cooperative sociali della Regione Veneto (1996);

– vengono avviati i primi servizi di carattere socio assistenziale;

– avvio primo global service infermieristico /assistenziale in una casa di riposo per anziani;

– servizi di assistenza scolastica ed assistenziale a domicilio (SAD) per il Comune di Venezia

1986

Socioculturale S.C.S. nasce da un gruppo di ragazzi che si riunisce per soddisfare bisogni culturali ed economici, ovvero la gestione dei servizi museali presso i Musei Civici di Venezia

certificazioni

qualità

secondo la norma ISO 9001 dal 2002

assistenza agli anziani

UNI 10881

gestione servizi dedicati all’infanzia

UNI 11034

responsabilità sociale

secondo la norma SA8000 dal 2005

salute e sicurezza sul lavoro

secondo la norma ISO 45001 (ex OHSAS 18001) dal 2010

ambiente

secondo la norma ISO 14001 dal 2013

anticorruzione

secondo la norma ISO 37001 dal 2021

parità di genere

secondo la UNI/PdR 125 dal 2022

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per ottimizzare la navigazione e i servizi offerti.
Cliccando il pulsante accetta acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Potrai modificare di nuovo le tue preferenze cliccando sul link che troverai nel footer.
Per informazioni sui cookie utilizzati in questo sito visita la nostra pagina Cookie Policy.